Le Sacre du printemps

Un balletto lungo lungo un secolo.

Le Sacre du printemps

Primo Atto: l’adorazione della Terra

Primavera. La Terra è coperta di fiori. La Terra è coperta d’erba. Una grande gioia regna sulla terra. Gli uomini si abbandonano alla danza e interrogano il futuro seguendo dei riti. L’avo di tutti i Saggi prende parte lui stesso alla Glorificazione della Primavera. Lo si porta ad unirsi allaTerra abbondante e superba. Ciascuno calpesta la Terra con estasi.

Secondo Atto: il Sacrificio.

Dopo il giorno, dopo mezzanotte. Sulle colline ci sono le pietre consacrate. Gli adolescenti conducono giochi mistici e cercano la Grande Via. Si glorifica, si acclama Colei che fu designata per essere immolata al Dio. Si chiamano gli Avi, testimoni venerati. E i Saggi, Avi degli Uomini, contemplano il Sacrificio. C’è anche qui si sacrifica a Yarilo il magnifico, il fiammante.

Traduzione da pag.5 de Le Sacre du Printemps de Nijinsky, Le carnets du Théâtre des Champs Elysées, Cicero Editeurs, Paris, 1990.

Parigi, 1913 Théâtre des Champs Elysées

stravin

Igor Stravinsky

niji

Vaslav Nijinsky

Jean-Christophe Maillot Les Ballets de Monte-Carlo

sacre3sacre4

Bruxelles, 1959 Théâtre de la Monnaie

bejart

Maurice Béjart

sacre6

sacre7

sacre5

Wuppertal, 1975 Tanztheater

pina

Pina Baush

sacre9

sacre10

sacre12

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...